Quando nasce un figlio
nasce anche una mamma

NUOVI ARRIVI

PROMOZIONI

I nostri must per i neogenitori

Lana merino e cachemire: differenze e proprietà

Lana merino e cachemire, inutile dirlo, sono due diverse varietà di lana. Abbiamo già parlato più volte del fatto che la lana sia il filato che si adatta ad ogni stagione. Ma quali sono esattamente le differenze tra questi due filati? Vediamole insieme.   Lana merino e cachemire: differenze La prima grande differenza tra la lana merino e il cachemire è la provenienza: il cachemire proviene dal vello di una razza particolare di capra, la Hircus, originaria del Kashmir, regione storica attualmente divisa tra India, Pakistan e Cina, mentre la lana merino proviene da quello dell'omonima pecora Merino. Un'altra differenza, forse per noi la più importante, è il modo in cui si deve prendere cura del tessuto. Il cachemire è decisamente più delicato ed è quindi più difficile da utilizzare, lavare e ricondizionare. Il lavaggio in questo caso quindi dovrebbe essere effettuato esclusivamente a mano. La lana merino invece, decisamente più resistente e quindi facile da curare, può essere lavata anche in lavatrice utilizzando un programma delicato a 20°C facendo inoltre ricorso ad un detersivo specifico. Attenzione al post-lavaggio: lasciare entrambi ad asciugare all'aria aperta ed assolutamente evitare l'asciugatrice che infeltrirebbe irreparabilmente i capi nella migliore delle ipotesi.   Lana merino: caratteristiche e proprietà La lana merino si differenzia dalle altre qualità di lana in virtù delle sue fibre più sottili. La lana merino quindi, grazie alla struttura delle sue fibre, presenta particolari caratteristiche che la rendono unica. La lana merino infatti è termoregolatrice, igroscopica, traspirante, estremamente igienica dal momento che la struttura e l’andamento delle fibre impediscono l’accumulo, alla base, di polvere e sporco, senza contare che la lanolina presente crea un ambiente ostile per gli acari della polvere, ignifuga e antibatterica perché non irrita la pelle e protegge dai cattivi odori.   Cachemire: caratteristiche e proprietà Innanzitutto il cachemire, rispetto alla comune lana, è molto più brillante, lucido, morbido ed isotermico. Le caratteristiche principali del cachemire sono quindi l'estrema morbidezza, l'elevata capacità di termoregolazione, l’ingroscopicità ovvero la capacità di assorbire l’umidità e quindi il sudore, l’antistaticità e la netta tendenza ad infeltrirsi meno. A differenza della lana merino inoltre presenta, al grezzo, almeno 7 colori che vanno dal bianco al marrone, al grigio al rosso. Tra le proprietà negative del cachemire però vi sono il pilling e la durata. Con il termine pilling si indica la comparsa di peluria e piccole palline, "pills", di fibra che si formano con l'uso e la manutenzione del capo, conferendogli un aspetto esteticamente sgradevole. Il cachemire quindi infeltrisce molto più velocemente rispetto alle altre tipologie di lana, possedendo quindi un ciclo di vita decisamente più breve.   Lana merino e cachemire: quale scegliere? La lana merino è meno costosa del cachemire ed è una fibra decisamente più resistente. Il cachemire, al contrario, è molto più costoso, più delicato e difficile da curare. Il cachemire però è sicuramente sul podio delle lane più pregiate e costose, un vero e proprio lusso: al primo posto si trova la lana di vigogna, al secondo posto il cachemire ed infine la lana d'angora (ti stupirà sapere che questa proviene dall'omonimo coniglio). La scelta quindi deve essere prettamente personale, una volta considerati tutti i pro e i contro. In base alle necessità sarebbe bene optare per una tipologia piuttosto che per un'altra. Il Maglificio di Verona, in virtù delle sue innumerevoli qualità e proprietà, utilizza per creare i suoi capi la lana merino certificata OEKO-TEX® STANDARD 100 di classe prima. Dai subito un'occhiata ai nuovi arrivi e scegli i prodotti che fanno al caso tuo.

Back to school 2021: come prepararsi per un rientro in grande stile!

Siamo ormai a settembre e quindi, anche quest'anno, si torna a scuola! Questo rientro sarà davvero speciale perché, a differenza del precedente anno scolastico, sembra sarà in presenza. Un'occasione per tornare a quella normalità che nell'ultimo anno e mezzo ci è così tanto mancata. Maestre, professori e amici, tante cose nuove da imparare e nuove esperienze da vivere, sempre tutte in sicurezza e secondo le normative anti Covid vigenti (ci preme sempre ricordarlo)! Il back to school è sempre un momento importante, sia per te che sei genitore, sia per il tuo bambino o la tua bambina. Infatti, una volta assicuratisi che la cartella sia preparata a regola d'arte con libri, quaderni, astuccio e diario, è altrettanto importante pensare a come vestire i bambini. Oggi noi del Maglificio di Verona corriamo in tuo soccorso e ti spiegheremo come fare.   Back to school: sosteniamo i più piccoli Cosa possiamo fare noi genitori per i nostri piccini nel momento del back to school oltre che fornire loro tutti i materiali necessari? Sostenerli nel rientro in classe dandogli la possibilità di sentirsi più sicuri di sé in un momento così delicato e solitamente odiato (forse quest'anno un po' meno... si spera). L'outfit giusto potrebbe essere un primo passo per eseguire questa missione con successo. Quindi, come vestire il tuo bambino o la tua bambina il primo giorno di scuola? A dirti la verità, non esiste una risposta assoluta a questa domanda ma quello che possiamo fare è darti qualche consiglio in generale, una linea da seguire per essere sempre appropriati al contesto e alla stagione. Le parole d'ordine sono quattro: comfort, vestibilità, qualità e stile. L'obiettivo finale è scegliere quindi un outfit per il back to school che faccia sentire il tuo bambino o la tua bambina a suo agio, mettendolo nelle condizioni di sentirsi se stesso ed esprimersi al massimo delle sue possibilità, vivendo l'interazione sociale con meno ansia. Vediamo ora di dire qualcosina in più.   Back to school : quali sono i capi ideali? I capi ideali per il back to school devono innanzitutto garantire la giusta protezione dai primi freddi che caratterizzano questo periodo. Quali capi scegliere quindi per il back to school? Parliamo di capi versatili e facili da abbinare quali maglie a maniche lunghe, t-shirt, felpe, pullover e pantaloni. Questi sono sicuramente i capi must have per vestire il tuo bambino o la tua bambina in tutta sicurezza, con comodità e con stile per un back to school alla grande. Un altro capo importante, soprattutto per i mesi a venire, sono sicuramente i piumini 100 g, una giacca che, pur particolarmente davvero leggera, si caratterizza per una tenuta termica incredibile, indispensabile in periodi come questo in cui il tempo fa un po'quello che vuole. Infine non dobbiamo certamente dimenticarci di prestare la giusta attenzione alle protezioni: stiamo parlando delle mascherine. Maglificio di Verona ti propone le mascherine filtranti di nostra produzione, certificate anche dall'Università di Padova. Curioso? Vediamo di scoprire le loro caratteristiche.   Back to school: mascherine filtranti del Maglificio di Verona Le mascherine filtranti del Maglificio di Verona sono realizzate in tessuto indemagliabile elastico, composto per il 78% PES e 22% EA. Sono inoltre in possesso della certificazione OEKO-TEX® Standard 100 che verifica la completa assenza di sostanze nocive dal tessuto utilizzato per produrle. Sono state create per bloccare le goccioline droplet, chiamate anche goccioline respiratorie, riconosciute come principale via di diffusione del virus e, grazie alla loro forma e all'alto modulo elastico del tessuto, permettono una perfetta aderenza al viso, caratteristica fondamentale per garantire una protezione e una vestibilità ottimali. Le mascherine inoltre non assorbono nessun tipo di liquido grazie al trattamento idrorepellente al quale sono state sottoposte. Come lavarle? Si possono lavare in lavatrice a 90°C mantenendo inalterate tutte le caratteristiche per un massimo di 20 volte oppure a mano in acqua tiepida. Per le mascherine a fantasia invece, cioè tutte quelle non semplicemente bianche o nere, è fortemente consigliato il lavaggio a mano in modo da mantenere inalterati i colori e le fantasie originali. Per il lavaggio a mano ti basterà utilizzare il solito detersivo per il bucato a mano preferito e, cosa fondamentale, aggiungere un additivo disinfettante. Scopri i capi disponibili qui sul nostro shop online oppure vieni a trovarci nel nostro punto vendita in via Berbera 21 a Verona. Ti aspettiamo con tante novità per il back to school 2021 ma non solo!

Lana Merino: caratteristiche e proprietà di questo filato

La lana merinos, conosciuta anche come lana merino, è una qualità pregiata di lana ricavata dalla tosatura dell'omonima razza di pecora. Ma perché la lana merino è considerata così pregiata? Vediamo ora insieme di scoprire qualcosa in più su di essa e perché sceglierla per il tuo bambino o la tua bambina.   Lana merino: perché è diversa dagli altri tipi di lana? La lana merino si differenzia dalle altre qualità di lana in virtù delle sue fibre più sottili e decisamente più morbide a contatto con la pelle. A livello microscopico le fibre della lana merinos si presentano particolarmente arricciate, circa dodici ricci per centimetro rispetto alle altre lane che ne presentano uno o due, caratteristica che permette loro di trattenere in modo ottimale il calore dal momento che intrappola maggiori quantità d’aria, proteggendo così sia dal freddo che dal caldo (eh sì, la lana merino protegge anche dalle temperature elevate!). La lana merino però presenta qualità differenti: vediamo allora come si differenziano.   Le diverse qualità della lana merinos La qualità della lana in generale dipende da numerosi fattori quali, tra i più importanti, troviamo: - l’origine che non fa riferimento al luogo geo grafico ma se viene ottenuta da animali vivi o morti; - la purezza ovvero se ottenuta da lana vergine, chiamata anche lana di tosa, quindi assolutamente naturale, non rigenerata e non recuperata da altre lavorazioni industriali, oppure da lana riciclata; - la lunghezza; - la finezza; - l'uniformità; - il colore; - l'elasticità delle fibre; - il colore. È importante sottolineare che sono considerate come più pregiate, proprio perché più fini, lunghe, uniformi ed elastiche, le lane ottenute dalla tosatura delle spalle e dei fianchi dell’animale. La qualità finale della fibra dipende in larga misura anche dallo stato di salute dell’animale stesso e dal numero di tosature annuali alle quali viene sottoposto che dovrebbero essere una o al massimo due.   Lana merinos: caratteristiche Per quanto riguarda nello specifico la finezza della fibra della lana merino, quella superfine, con un diametro medio della fibra inferiore a 19,5 millesimi di millimetro, è sicuramente quella più pregiata. Oltre ad essere più sottile, la fibra della lana merino è anche più morbida, meno irritante per la pelle e più flessibile. Come già detto in precedenza funge da isolante termico, grazie alla particolare e del tutto caratteristica conformazione arricciata delle fibre.   Lana merino: storia e curiosità Le pecore Merino, razza particolarmente diffusa in Australia, sono altamente resilienti e quindi facili da allevare. La loro lana veniva utilizzata in origine, proprio grazie alle qualità citate in precedenza, per confezionare abiti casual, soprattutto divise militari e abbigliamento da lavoro. Negli anni Venti però avvenne la svolta, quando la celeberrima Coco Chanel, reinventando le regole della moda, confezionò il primo abito in jersey di lana fine che di fatto ha trasformato la lana in uno dei tessuti protagonisti dell'Alta Moda. Nel corso degli anni altre grandi Maisons hanno introdotto la lana nelle loro collezioni quali Christian Dior, Yves Saint Laurent e Karl Lagerfeld. Nel corso degli anni, i look classici hanno beneficiato delle qualità della lana merino creando un fascino senza tempo. Ma la lana merinos però viene utilizzata soprattutto in virtù delle sue proprietà.   Lana merino: proprietà e benefici La lana merino, grazie alla struttura delle sue fibre, presenta particolari caratteristiche che la rendono unica. La lana merino infatti è: - termo regolatrice in virtù delle sue proprietà isolanti mantenendo stabile la temperatura corporea evitando sbalzi termici; - igroscopica dal momento che assorbe ogni minima traccia di umidità; - traspirante; - estremamente igienica dal momento che la struttura e l’andamento delle fibre impediscono l’accumulo, alla base, di polvere e sporco, senza contare che la lanolina presente crea un ambiente ostile per gli acari della polvere (proprietà autopulenti); - ignifuga; - antibatterica perché non irrita la pelle e protegge dai cattivi odori. La lana merinos inoltre protegge dal freddo e dall’umidità che causano la diffusione di malattie reumatiche e artritiche in generale, inoltre, è anche un efficace rimedio terapeutico naturale in caso di infiammazioni e dolori. Cura inoltre i problemi della belle quali dermatiti perché protegge dall'umidità assorbendola. Un'ultima precisazione piuttosto importante: la lana merinos del Maglificio di Verona inoltre è certificata OEKO-TEX. Dai subito un'occhiata alla nostra collezione confezionata in lana merinos. Cosa aspetti? Ti aspettiamo online e in negozio.

CHI SIAMO

LA NOSTRA STORIA

Il Maglificio di Verona nasce nel 1975 dalla passione della famiglia Crivellente per la maglieria italiana.
Marito e moglie hanno avviato insieme una struttura a conduzione familiare di produzione di tricot da bambino in filati misto lana, pettinati e cardati, puro cotone, misti cashmere, misti angora, misti lana merinos e filati elasticizzati.
Sviluppatosi negli anni a livello nazionale ed internazionale, serve ad oggi i più importanti brand bimbo Ovs, Chicco Artsana, Prenatal, Bimbus, Preca Brummel, Idexe, Coccodè, Massimo Dutti, Habermaaß, nonché grossisti e negozi al dettaglio.

E la storia continua... >>